Inventario federale delle vie di comunicazione storiche della Svizzera (IVS)

Le vie di comunicazione storiche lasciano tracce nel tempo e gettano un ponte tra passato e presente. L’inventario federale delle vie di comunicazione storiche della Svizzera (IVS) ha l’obiettivo di conservare e tutelare questi importanti testimoni della storia.

Caso esemplificativo

Bild Wassen Holzzaun

Un tempo, le recinzioni in legno della Meiental dividevano lunghi tratti della vecchia strada del Susten dalle superfici dei pascoli e dalle fattorie. Il materiale utilizzato proveniva dai dintorni. (Foto: Archivio Canton Uri).

Negli ultimi anni i lavori di manutenzione lungo i valichi alpini nel Canton Uri hanno portato a vari progetti di ripristino. Solamente nel 2017, sul passo del Susten, valico con una valenza storica molto importante, sono stati eseguiti diversi lavori. Due progetti attuali lungo la strada commerciale del 1811 nella Meinetal (Comune di Wassen) concernono il rispristino del ponte sul Seebach, danneggiato a seguito di una piena del fiume, e la rimessa in sesto dello steccato tradizionale in legno a quattro pali. In entrambi i casi si tratta di oggetti IVS d’importanza nazionale con rispettivamente molta sostanza e sostanza (UR 4.2.3/4.2.4). Il riutilizzo di materiali storici così come la partecipazione degli artigiani locali e della popolazione nel restauro degli oggetti sono stati ragguardevoli. I muri a secco della spalla del ponte a valle del fiume sono stati ripristinati usando le pietre originali e pietre provenienti dai dintorni, così come le recinzioni in legno sono state riparate usando abete e larice della regione, lavorati in falegnamerie locali. La sostenibilità dei progetti non risiede solamente nella scelta dei materiali, ma anche nel trasferimento della conoscenza: sono stati promossi mestieri artigianali e, attraverso la creazione di un fondo, si mira a garantire la manutenzione a lungo termine degli steccati in legno.

In primo piano

Patrimonio2018

hashtag k„Guarda !“ è il motto del Patrimonio2018, che si svolge nell’ambito dell’anno europeo del patrimonio culturale lanciato dall’UE e dal Consiglio Europeo.
Attraverso numerosi eventi il nostro patrimonio culturale si troverà in primo piano a livello nazionale. L'anno del patrimonio culturale è patrocinato dal consigliere federale Alain Berset, che ha inaugurato l’anno a Berna il 18 dicembre 2017. Le nostre tradizioni, l’arte, gli edifici, i paesaggi e dintorni, il cibo e l’artigianato, così come le vie di comunicazione storiche, fanno parte del patrimonio culturale. La consapevolezza della nostra società e della nostra appartenenza si basa su questo patrimonio culturale comune. La diversità e poliedricità del patrimonio culturale sono una grande opportunità, affinché l'anno del patrimonio culturale 2018 sia un anno per tutti!
Ulteriori informazioni: www.patrimonio2018.ch

 

La presa in considerazione degli inventari federali nei piani direttori e di utilizzazione

301296ed81Gli uffici federali dell’ambiente UFAM, della cultura UFC, delle strade USTRA e dello sviluppo territoriale ARE hanno preso spunto dalla DTF Rüti per illustrare le modalità di concretizzazione degli inventari federali nei piani direttori e di utilizzazione. A download

Domande di aiuto finanziario

Per la presentazione e il trattamento delle domande di aiuto finanziario il servizio della Confederazione competente per le vie di comunicazione storiche ha sviluppato uno schema di procedura e dei formulari.

Novità: i dati IVS sono ora disponibili anche all’indirizzo www.geo.admin.ch

301296ed81L’IVS-GIS è ora disponibile anche sul geoportale della Confederazione http://map.geo.admin.ch/. Quest’ultimo consente agli utenti di accedere direttamente a un’ampia serie di informazioni e servizi geografici di diversi fornitori.